09.03.11

La dieta dell’amore

Archiviato in Argomenti vari at 10:10 by vaniglia

Credo che anche studi scientifici lo dimostrerebbero, la magrezza di una donna è inversamente proporzionale alla sua felicità in amore.

Ho riscontrato che, più una donna è felice ed appagata in amore e più è probabile che prenda qualche chilo, viceversa, se affranta e delusa riesce a perdere peso senza sforzo, senza palestra, senza diete dell’anans,del gelato, dell’anguria e altre millenovecento diete che si inventano ogni santo giorno.

Palestra la frequento (più o meno assiduamente), diete ne ho provate varie ed eventuali, varie nel senso di molte, eventuali che eventualmente potevo anche seguirle oltre che leggerle.

Sta di fatto che solo due cose sono riuscite realmente a farmi dimagrire: una gastrointerite virale che mi ha costretta a riso in bianco per un mese e le delusioni d’amore.

Le creme snellenti le hanno inventate apposta, per chi non ha voglia di andare in palestra, per chi segue le diete varie ed eventuali.

Esattamente come le pasticche per dimagrire, l’idea che si vuol dare è massimo risultato con il minimo sforzo, chi l’avrebbe mai detto che piangere ore per “disgrazie” amorose fa bruciare più grassi di un’ora di spinning?

Ci sono degli uomini che possono ritenersi dei personal treiner eccellenti, che sono riusciti a far raggiungere una taglia 42 nel giro di una settimana alle proprie donne.

Fondamentalmente ritengo che per quanto riguarda tutti i prodotti per dimagrire sia sbagliato il messaggio che inviano, loro ti dicono che così tu non vai bene.

C’è una demotivazione che porta all’acquisto, non una motivazione.

Hanno telefonato ad una mia amica per proporgli degli sconti in quanto vecchia cliente di una nota marca di compresse dimagranti.

Sta di fatto che lei nel frattempo era gia dimagrita più di venti chili per motivi di salute, ma la centralinista imperrerterrita ha sottolineato una cosa, che probabilmente ora lei avrebbe avuto bisogno di creme per la pelle “flaccida”.

Ora, dovrebbe essere illegale poter dire a una donna che ha bisogno di una crema perchè sicuramente essendo dimagrita così tanto ora la sua pelle è flaccida.

Illegale.

Perchè se ad un uomo inizia a venire la pancetta è rassicurante, questo a parer mio nel caso vi trovaste in mare aperto e senza salvagente, anche perchè solitamente il passo da una simpatica pancetta ad una riporduzione fedele di una gestante al sesto mese è breve.

Se un uomo inizia ad avere qualche capello bianco, è ovvio che diviene un affascinante brizzolato, a chi non donasse tale tonalità, esistono delle tinte per uomo, pubblicizzate con la stessa enfasi del viagra.

Per la donna la tinta per coprire i primi capelli bianchi non è un opzione, è la regola, vedi più spesso il tuo parrucchiere di tuo figlio.

Di un uomo si può dire come primo aggettivo per descriverlo che è simpatico, se lo dici di una donna è scontato che sia brutta.

Si credeva che la cosmetica per l’uomo fosse un’innovazione, che dovessimo fare corsi per insegnargli la differenza tra contorno occhi e crema viso.

Invece ne sanno molto più di noi.Ho sentito commenti su donne che neanche il più velenoso giornale di gossip sarebbe stato capace.

Crediamo di fregarli con le calze contenitive e i fondotinta coprenti.

Ma è un cane che si morde la coda, con le pubblicità hanno mostrato il peggio di ogni donna, hanno mostrato punti neri ingranditi al 110%, cellulite e smagliature e ora loro lo sanno dove guardare, magari non si ricordano al primo colpo di che colore hai gli occhi, ma dove hai le smagliature si.

Photoshop ha fatto il resto.

In copertina le donne come dovrebbero essere, copertine di giornali che si trovano nelle borse delle donne che sono come sono.

Non so chi cerchi in realtà poi la perfezione, gli occhi degli uomini, delle donne davanti allo specchio, o i bilanci delle case cosmetiche?