07.08.08

Tipo da Spiaggia

Archiviato in Società at 14:47 by vaniglia

Mentre soffocavo in macchina nel tragitto per raggiungere il torturante ufficio dove ora mi trovo, ripensavo al mare, alle vacanze al mare.

Molti sono già partiti, ci hanno salutato dalle loro macchine stracolme di roba.

Io attendo agosto, perchè qui le ferie le danno ad agosto, altrimenti come farei a spendere il doppio per trovarmi in spiagge affollate?

Ovvio, il lavoro sa essere stressante anche quando non ci vai.

Mentre guidavo con il sole in faccia e l’aria calda che mi rintrona, immaginavo le spiagge bianche della mia ultima vacanza, un posto talmente lontano da qui che i bambini nemmeno ce li portano.

Quindi nessuno che urla o ti tira sabbia in faccia, adorabili pargoletti!

In questo periodo dell’anno divento insofferente, più del solito, mi trasformo un pò nella strega di biancaneve, e della dolce bianca ho solo la tintarella.

Molti arrivano già abbrozzanti senza nemmeno essersi sporcati di sabbia, complici le sapienti lampade, che a me sembrano oculi mal illuminati, ragion per cui io lampade non ne faccio.

Che poi lo sanno tutti che ti si invecchia la pelle, non voglio comprare antirughe, quindi per ora evito come posso di farmele venire.

Sono uno strano tipo da spiaggia, non sto mai allo schianto del sole, ma protetta sotto un bell’ombrellone, gli ignoranti dicono che così non ti abbronzi, la mia pressione invece ringrazia.

Faccio il bagno solo ed esclusivamente se non ci sono alghe o scogli scuri, ho visto lo squalo troppe volte, ho paura perfino della striscia nera in piscina.

La piscina è anche peggio del mare, perchè li si raggruppano tutti i conoscenti e non puoi andare in giro con una muta da sub o da surf, anche perchè raramente ci sono onde alte nella piscina olimpionica.

Alleati possono essere grandi occhiali scuri e capelli messi in maniera diversa dal solito e se proprio devi alzarti per andare a prendere da bere, muoversi a zig zag, nascondendosi a tratti dietro a cespugli ed alberi può essere utile per non essere riconosciuti o comunque lasciarli con il dubbio.

Solitamente poi ti invitano in piscina proprio la settimana che precede ‘quei giorni’ e se tutto va bene sembra che sei inciampata sopra a un’anguria e l’hai ingoiata intera, in casi estremi ho detto di essere al terzo mese, così le faccie preoccupate e anche un pò schifate dei miei interlocutori si trasformavano in sorrisi compiaciuti.

Con l’estate e i vestiti corti ormai la ceretta è diventata un’ossessione, non so più come sfuggirne, opterò per la crema depilatoria, anche se già so a cosa vado in contro…

Per il resto, l’estate a lavoro è deleterea ai massimi livelli, mi sto spengendo lentamente sotto il peso dell’anno passato qui dentro, nella pubblicità dei famosi cereali, mangiadoli lei si leva di dosso anche il grigio dell’inverno, a me ci vorrebbe una spugna abrasiva.

 



9 Commenti

  1.    Lory Scrive,

    8 Luglio 2008 at 15:48

    Sai… ripenso all’anno scorso e ricordo che ci infondavamo coraggio a vicenda perchè questo è il mese più tosto… quello che c’è e non dovrebbe esserci perchè te lo fa veramente agognare questo benedetto mese di agosto.. che sai che hai un mese ma arriva il trentuno (di agosto) e ti chiedi come ha fatto a volare così in fretta… ma noi… anche quest’anno ci faremo coraggio a vicenda… vero??? ;DDD

    …e comunque, cambia colazione e lascia perdere i cereali che 3 fette biscottate con la marmellata (poca però, nè!) fanno meno male!!! ;P

    Bacino

  2.    Tixi Scrive,

    8 Luglio 2008 at 16:01

    …per come mi si sono messe le cose andrò in vacanza ad OTTEMBRE…però la spiaggia, il mare, il sole…li sogno anche io mentre sto in mezzo al traffico….sob sob….

  3.    Letizia Scrive,

    9 Luglio 2008 at 10:42

    perchè ad agosto non parti con cts? fanno viaggi a peso…

    passa anche da downtown ti ha salutata e ti ama come me per gli stessi motivi (credo)

  4.    faty Scrive,

    9 Luglio 2008 at 12:09

    vero Vany sti bambini so un problema rompono i co…a tutte le ore e ovunque, col caldo poi si stizziscono ummammmaaa li bechchi a mare in piscina nei negozi…ma chi l ha detto che c’e’ natalita’zero?????io n evedo milioniiiiiii arghhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

    la fata orco

  5.    carmen Scrive,

    9 Luglio 2008 at 13:43

    Perchè preoccuparsi della pancetta? l’importante che c’è la salute

  6.    roberto Scrive,

    9 Luglio 2008 at 17:21

    A settembre comincia a pensare che verrà di nuovo agosto. Pensalo tutto l’anno Natale compreso (panettone, torrone…)Al posto delle lampade usa il sole dei parchi a maggio e giugno. Evita i cereali e tutte quelle stronz… che pubblicizzano. W il latte e fette biscottate!

  7.    roberto Scrive,

    9 Luglio 2008 at 17:24

    … dimenticavo, ricordati che tutti siamo stati bambini e tutti giocavamo con la sabbia al mare.

  8.    claudio Scrive,

    9 Luglio 2008 at 19:28

    sei un’amore mi son pisciato addosso dal ridere.

    ciao ciao

  9.    CASSIE Scrive,

    9 Luglio 2008 at 22:25

    SEI TROPPO NEGATIVA CARA…SORRIDI E PENSA POSITIVO,VEDRAI KE AGOSTO ARRIVERà IN FRETTA,COSì ANKE TU POTRAI GODERE DEL SOLE E DELL’ARIA CALDA NELLE AFFOLLATE SPIAGGE!!!